Durata: 16 ore (10 ore di teoria + 6 ore di pratica)

Scenario: EMERGENZA SANITARIA

Rif. normativi: D.Lgs. 81/2008, D.M. 388/2003

SCHEDA CORSO PDF
CONTATTACI PER INFO
CORSI IN PARTENZA

 

OBIETTIVI

Essere in grado di eseguire le manovre di primo soccorso, riconoscere e valutare un evento acuto, riconoscere le patologie tipiche del proprio ambito lavorativo, allertare, comunicare e collaborare con il sistema 118, saper coordinare situazioni di emergenze, in attesa di soccorsi organizzati.

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI (DPI)

Non necessari.

PREREQUISITI

Buona conoscenza scritta e parlata della lingua italiana.

PROTOCOLLO FORMATIVO

Modulo A ( 6 ore)

1) Allertare il sistema di soccorso

a. Cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte,stato degli infortunati, ecc.);

b. comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza.

2) Riconoscere un’emergenza sanitaria

a. Scena dell’ infortunio:

i. raccolta delle informazioni;

ii. previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili;

b. Accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato:

i. funzioni vitali (polso, pressione, respiro);

ii. stato di coscienza

iii. ipotermia e ipertermia;

c. Nozioni elementari di anatomìa e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio.

d. Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso. .

3) Attuare gli interventi di primo soccorso

a. Sostenimento delle funzioni vitali:

i. posizionamento dell ‘ infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree;

ii. respirazione artificiale;

iii. massaggio cardiaco esterno;

b. Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso:

i. lipotimìa, sincope, shock; ii. edema polmonare acuto;

iii. crisi asmatica;

iv. dolore acuto stenocardico;

v. reazioni allergiche;

vi. crisi convulsive;

c. emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico. .

4) Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

Modulo B ( 4 ore)

1) Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro

a. Cenni di anatomia dello scheletro.

b. Lussazioni, fratture e complicanze.

c. Traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale.

d. Traumi e lesioni toraco-addominali.

2) Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro

a. Lesioni da freddo e da calore.

b. Lesioni da corrente elettrica.

c. Lesioni da agenti chimici.

d. Intossicazioni.

e. Ferite lacero contuse.

f. Emorragie esterne

Modulo C ( 6 ore)

1) Acquisire capacità di intervento pratico

a. Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.

b. Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute.

c. Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta.

d. Tecniche di rianimazione cardiopolmonare.

e. Tecniche di tamponamento emorragico.

f. Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato.

g. Tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

MATERIALE CONSEGNATO

Dispensa delle lezioni

VERIFICA DI APPRENDIMENTO: modulo teorico

Al termine dei due moduli teorici si svolge una prima prova di verifica, nella forma di un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consente il passaggio alla seconda parte del corso (parte pratica).
Il mancato superamento della prova, di converso, comporta la ripetizione dei due moduli teorici.

ATTESTATO

L’esito positivo della prova di verifica, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.