Corsi di aggiornamento per coordinatori della sicurezza

PREFAZIONE

Questi moduli di aggiornamento per i coordinatori della sicurezza nei cantieri nascono dalle richieste dei coordinatori stessi con cui ho rapporti professionali ed istituzionali. I colleghi chiedono una formazione ricca di contenuti, con dettagli operativi su temi poco trattati nei corsi disponibili sul territorio. La progettazione di questi focus è fatta da chi fa il mestiere da anni insieme ai docenti, anch’essi professionisti con anni di esperienza di cantiere.”

Ing. Andrea Zaratani
Coordinatore della sicurezza dal 1997
Responsabile Commissione sicurezza nei cantieri dell’Ordine Ingegneri di Bologna 2009/2013
Coordinatore Area Tematica sicurezza nei cantieri dell’Ordine Ingegneri di Bologna dal 2013
Direttore Generale di PiùSicurezza srl dal 2012

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO

Il progetto formativo prevede una serie di moduli autonomi, frequentabili anche separatamente, che si svolgeranno a Imola presso la Sala delle Stagioni in Via Emilia 25.

 

Modulo 01: Nuove norme UNI relative ai dispositivi di ancoraggio permanenti

Data: 16/06/2015                 Orario: 15.00/19.00            Docente: Ing. Paolo Folloni

Modulo 02: Sicurezza nei lavori sulle infrastrutture a rete

Data: 23/06/2015                 Orario: 15.00/19.00            Docente: Per. Ind. Emiliano Davolio

Modulo 03: Imparare dagli errori: analisi tecnica di infortuni reali

Data: 30/06/2015                 Orario: 15.00/19.00            Docente: Ing. Giuseppe Semeraro

Modulo 04: La segnaletica temporanea per i cantieri in sede stradale

Data: 07/07/2015                 Orario: 15.00/19.00            Docente: Geom. Simone Giovannini

QUOTA DI ISCRIZIONE

Singolo modulo:            95 € + IVA

Quattro moduli:          320 € + IVA

La quota deve essere versata al momento della conferma del corso che PiùSicurezza comunicherà a tutti gli iscritti almeno 5 giorni prima dell’inizio dell’evento.

Successivamente verrà inviata fattura quietanzata in formato digitale.

MODULI FORMATIVI

Modulo 1: Novità e panoramica delle norme UNI relative ai dispositivi di ancoraggio permanenti

Nel seminario si affronterà l’evoluzione della normativa UNI sul tema degli ancoraggi permanenti partendo dalla UNI EN 795:2002 non più in vigore per passare alla UNI 795:2012 attualmente in vigore, evidenziandone le problematiche applicative. Il corpo centrale della relazione verterà sulle nuove norme UNI emanate negli ultimi mesi che costituiscono un valido riferimento per i coordinatori della sicurezza:

UNI 11560:2014 – Sistemi di ancoraggio permanenti in copertura – Guida per l’individuazione, la configurazione, l’installazione, l’uso e la manutenzione

UNI 11578:2015 – Dispositivi di ancoraggio destinati all’installazione permanente – Requisiti e metodi di prova ( pubblicata il 09/04/2015 e che si propone di ovviare alle problematiche createsi con la UNI EN 795:2012)

Nel corso dell’incontro si faranno alcuni cenni sulla normativa specifica entrata in vigore in Emilia-Romagna dal 31/01/2015 (DAL 149/2013)

Docente Ing. Paolo Folloni

Classe 1948, Ingegnere Meccanico dal 1974, si occupa da sempre di progettazione di strutture metalliche complesse e dal 1989 fa parte del Gruppo di Lavoro “Giostre” dell’UNI. Successivamente inizia a occuparsi anche di progettazione di sistemi di sicurezza contro le cadute dall’alto (parapetti provvisori e dispositivi di ancoraggio), fa parte della Commissione Sicurezza dell’UNI e ha partecipato alla redazione delle norme UNI 11560 (relatore della stessa) e UNI 11578, oggetto del seminario. Docente dal 2006 in tutta Italia in corsi sul tema della sicurezza contro le cadute dall’alto.

Modulo 2: Sicurezza nel lavoro sulle infrastrutture a rete

Il seminario permette di acquisire le conoscenze e le competenze relative alla sicurezza per l’esecuzione di lavori infrastrutturali a rete (gas, acqua, fognature, teleriscaldamento), affrontando quindi la tematica dei  cantieri che interessano le reti energetiche e di servizi, in città e non. Si tratterà di lavori su strada, di scavi in condizioni disagevoli, di spazi confinati, di come prevenire rischi di incendi/esplosioni, ustioni, asfissia, seppellimenti, esposizione a fibre d’amianto. Saranno illustrate esperienze di coordinamento in fase di progettazione ed esecuzione.

Docente Ind. Emiliano Davolio

Dal 2001 svolge il ruolo di Coordinatore Sicurezza sui cantieri ed è formatore nell’ambito sicurezza cantieri, con l’ambizione di fare ricerca in merito ed elevare una generale cultura della sicurezza tra i soggetti che intervengono. Collabora con il Servizio di Prevenzione e Protezione di Impresa generale di costruzioni che opera in ambito internazionale. Dal 2007, per il Collegio Periti Industriali di Reggio Emilia, è membro del “Tavolo Sicurezza Cantieri” voluto da ANCE-Unindustria RE congiuntamente agli Ordini ed ai Collegi di area tecnica della provincia di Reggio Emilia.

Modulo 3: Imparare dagli errori, analisi tecnica di infortuni reali

Le sentenze della Cassazione penale non solo mettono in risaltato coloro che sono stati ritenuti responsabili di reati in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei cantiere, ma anche quali siano le violazioni commesse alle norme antinfortunistiche. Nell’incontro si illustrerà uno studio basato su circa 90 sentenze di Cassazione penale, emesse in un periodo di tempo di quattro anni, mettendo in risalato le non conformità in esse trattate. L’analisi fatta, in parte differente dai dati normalmente forniti dagli organi di vigilanza, è utile al coordinatore per le ricadute sul modus operandi in cantiere.

Docente Ing. Giuseppe Semeraro

Classe 1959, Ingegnere Civile-Edile dal 1987, Coordinatore della Sicurezza dal 1997, Autore di numerosi manuali e testi sui temi della sicurezza nei cantieri, Coordinatore della Consulenza Tecnica per l’Edilizia c/o INAIL Direzione Regionale per le Marche, Responsabile del Servizio di prevenzione protezione INAIL, Membro del Tavolo Regione Marche Prevenzione, Docente a numerosi corsi di abilitazione e di aggiornamento per coordinatori della sicurezza nei cantieri.

Modulo 4: La segnaletica temporanea per i cantieri in sede stradale

Durante l’incontro sarà analizzata la normativa che disciplina l’esecuzione di opere, depositi e cantieri su strada. Saranno approfondite le norme operative e comportamentali per l’esecuzione in sicurezza di interventi programmati e di emergenza così come previsti dall’allegato 1 del D.I. 04/03/13. Saranno analizzati i rischi specifici ed interferenziali delle attività effettuate in presenza di traffico veicolare ed esaminate le relative misure di prevenzione, protezione e coordinamento.

Argomenti trattati:

  1. Analisi della legislazione generale di sicurezza, degli articoli del Codice della Strada e del suo regolamento di attuazione, che disciplinano l’esecuzione di opere, depositi e cantieri sulle strade di ogni classe;
  2. Analisi dei rischi a cui sono esposti i lavoratori in presenza di traffico e di quelli trasmessi agli utenti;
  3. Organizzazione del lavoro in squadra, compiti degli operatori e modalità di comunicazione;
  4. Norme operative e comportamentali per l’esecuzione in sicurezza di interventi programmati e di emergenza (Rif. Allegato 1 del D.I. 04/03/13);
  5. Formazione e addestramento degli addetti alla posa della segnaletica stradale (Rif. Allegato 2 del D.I. 04/03/13).

Docente Geom. Simone Giovannini

Componente del Servizio di Prevenzione e Protezione di CESI Soc. Coop. dal 2002 al 2010. Consulente in ambito sicurezza, come libero professionista, dal 2010. Attività di consulenza in materia di sicurezza nell’ambito dei lavori di ampliamento alla terza corsia dell’Autostrada A14 (Lotto 1 e Lotto 2) – dal 2010 al 2013. Docente ai corsi di formazione per addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale in presenza di traffico (Rif. D.I. 04/03/2013) – dal 2013 ad oggi. Attività di consulenza in materia di sicurezza ed ambiente, nell’ambito dei Lavori per la realizzazione delle opere civili per la penetrazione urbana della linea AV/AC nel Nodo di Brescia e sistemazione a PRG della Stazione di Brescia – dal 2014 ad oggi.

MATERIALE CONSEGNATO

Dispensa delle lezioni.

VERIFICA DI APPRENDIMENTO

Al termine di ogni modulo verrà effettuata una verifica di apprendimento il cui esito positivo consentirà l’emissione dell’attestato.

ASSENZE

Qualora l’allievo non partecipi a tutte le ore di formazione previste da ogni singolo modulo non verrà rilasciato l’attestato, il corso dovrà essere interamente pagato e non è previsto un metodo di “recupero ore”.

ATTESTATO e CREDITI

Al termine di ogni modulo verrà rilasciato un attestato, in formato digitale, che riconosce il credito di 4 ore di aggiornamento per coordinatori della sicurezza nei cantieri, come previsto dal D.Lgs. 81/2008 a s.m.i., Art. 98 e Allegato XIV. L’attestato è rilasciato da Fondazione Aldini Valeriani, socia di PiùSicurezza.

Non è previsto il rilascio di crediti per la formazione continua prevista da Ordini e Collegi Professionali.

 

Permalink